Agevolazioni fotovoltaico 2023 per privati ed imprese: quali saranno in vigore il prossimo anno?

Agevolazioni fotovoltaico 2023 per privati ed imprese: quali saranno in vigore il prossimo anno?

Il fotovoltaico è la base delle comunità energetiche. Ma esistono delle agevolazioni fotovoltaico 2023 per privati ed imprese in grado di ridurne i costi?

Home » Agevolazioni fotovoltaico 2023 per privati ed imprese: quali saranno in vigore il prossimo anno?
 

Le comunità energetiche rinnovabili si chiamano così perché si basano sulla disponibilità, per i loro membri, di energia elettrica ottenuta fonti rinnovabili. Il modo più semplice per ottenere questa energia è quello di produrla tramite degli impianti fotovoltaici. Questi impianti, in mano ad aziende, enti pubblici o semplici privati sono quindi il vero e proprio tassello fondamentale su cui si basano le comunità energetiche.

Quello che abbiamo cercato di spiegare fino ad ora è molto bello ed è facilmente intuibile. Peccato però che ci sia un problema non proprio semplice da sormontare. Il costo degli impianti fotovoltaici infatti, nonostante si sia ridotto negli anni, è pur sempre elevato. Non tutti quindi sono disponibili a sborsare le cifre richieste all’installazione di un impianto fotovoltaico anche se, potendo, lo farebbero senza problemi. D’altronde è oramai risaputo che ricorrere a questo sistema permette di ridurre i costi delle bollette oltre che salvaguardare l’ambiente.

Allargando un po’ lo sguardo, non possiamo non notare come il contesto politico internazionale, soprattutto quello europeo, spinga sempre di più al ricorso a questa tecnologia di produzione dell’energia. In particolare i nostri politici hanno sottoscritto importanti accordi a livello europeo per la riduzione dell’emissioni di anidride carbonica da parte del nostro paese. Inoltre, i nostri parlamentari e senatori non possono non tenere conto dei recenti aumenti del costo dell’energia, soprattutto dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Costi dell’energia che paghiamo a caro prezzo vista la nostra dipendenza energetica dal gas russo.

Dopo queste considerazioni, è quindi evidente che incentivare il ricorso all’energia solare è conveniente per tutti. Ed è proprio per questi motivi che analizziamo in questo approfondimento quali sono le agevolazioni fotovoltaico 2023 rivolte ai privati ed alle imprese. E’ infatti grazie a queste agevolazioni fotovoltaico 2023 che è possibile abbattere i costi di questi impianti ed incentivarne l’installazione su larga scala.

Tutte le agevolazioni fotovoltaico 2023 per persone fisiche

Le agevolazioni fotovoltaico 2023 rivolte alle persone fisiche che saranno sicuramente in vigore il prossimo anno, sono, al momento le medesime del 2022. A sua volta, le agevolazioni previste per il 2022 raccoglievano l’eredità di quelle previste, per le persone fisiche, negli anni precedenti che erano state modificate e prorogate  nel corso del tempo con l’ avvicinarsi della loro scadenza.

Fra le agevolazioni fotovoltaico 2023 per i privati cittadini vi sono quindi senza ombra di dubbio le seguenti: 

  • Superbonus 110% (o, come sembrerebbe, 90% dal 2023).
  • Ecobonus 50%;
  • Bonus Ristrutturazione.

A queste agevolazioni fotovoltaico 2023 si aggiungono poi le semplificazioni che il DL 17/2022 ha apportato in merito alla loro installazione in contesti residenziali. Con questo decreto infatti l’installazione di impianti solari, fotovoltaici e termici è rientra fra gli interventi di manutenzione ordinaria. Questo significa che un impianto di questo tipo non è più subordinato all’ acquisizione di permessi, autorizzazioni o atti amministrativi di assenso, ad eccezione degli immobili vincolati e di interesse pubblico. Fanno eccezione solamente gli interventi che vogliono usufruire del Superbonus 110% per i quali necessitano ancora diverse autorizzazioni.

Superbonus

Iniziamo la nostra lista agevolazioni fotovoltaico 2023 per contesti domestici con quella un po’ più complessa ma anche vantaggiosa, vista l’aliquota di detrazione, da ottenere: il Superbonus (ne parliamo anche qui).

Almeno fino ad adesso, per ottenere la detrazione, devi

  • essere un condominio. Il limite ultimo per usufruire delle agevolazioni per una casa singola è infatti il 31 dicembre 2022. Per i condomini invece la scadenza è al 2025 anche se nel 2024 e nel 2025 la detrazione sarà minore;
  • tenere conto che l’installazione di un impianto fotovoltaico è un “intervento trainato”. Questo significa che il condominio dovrà eseguire almeno un intervento “trainante” per poter avere diritto alla detrazione del 110%.
  • ottenere il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’abitazione rispetto all’APE di inizio lavori. In alternativa dovrai ottenere il raggiungimento della classe energetica massima;
  • gli impianti fotovoltaici devono essere collegati alla rete elettrica nazionale e stipulare un contratto con il GSE – Gestore dei Servizi Energetici.

Anche in questo caso sono previsti dalla normativa dei massimali di spesa. In particolare questi sono:

  • di 48.000 euro per unità abitativa ovvero di 2.400 euro per ogni kw di potenza per gli impianti fotovoltaici;
  • di 48.000 euro per unità abitativa ovvero di 1.000 euro per ogni kw di capacità di accumulo per le batterie di accumulo.

Tuttavia, il governo Meloni si sta apprestando ad introdurre modifiche in merito. Le principali sono le seguenti:

  • L‘aliquota di detrazione potrebbe scendere al 90% dal 2023;
  • Possono avere accesso alla detrazione solo gli interventi effettuati sulle prime case;
  • L’accesso sarà limitato in base al reddito ed al nucleo familiare.

Potranno invece fruire della detrazione del 110% tutti coloro che al 30 settembre 2022 hanno eseguito almeno il 30% dello stato di avanzamento dei lavori.

Le agevolazioni fotovoltaico 2023 al 50%

L’ecobonus 50% può essere erogato in caso di installazione di un nuovo impianto di fotovoltaico con oppure senza un concomitante sistema di accumulo dell’energia. Questa agevolazione fotovoltaico 2023 non è nient’altro che una detrazione IRPEF che ammonta al 50% della spesa totale che hai sostenuto per l’installazione (ne parliamo anche qui).

Per usufruire della detrazione puoi scegliere di:

  • detrarla in 10 quote annuali di pari importo nella dichiarazione dei redditi;
  • optare per lo sconto in fattura immediato cedendo il credito d’imposta cui avresti avuto diritto all’impresa che effettua i lavori.

Il massimale di spesa per questa agevolazione fotovoltaico 2023 è di 96.000€ per unità immobiliare. Ciò significa quindi che potrai detrarre un massimo di 48.000 € per ogni unità immobiliare che compone l’edificio. Inoltre, il termine ultimo per usufruire di questa possibilità è il 2024.

Agevolazione impianto fotovoltaico 2023 tramite bonus ristrutturazione

Fra le agevolazioni fotovoltaico 2023 ci rientra anche il cosiddetto Bonus Casa o Bonus Ristrutturazione. Quest’agevolazione è fruibile sia dagli inquilini o i comodatari e riguarda tutti gli interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria oppure di ristrutturazione degli edifici. L’installazione di un impianto fotovoltaico, dopo l’approvazione del Decreto bollette, rientra fra gli interventi di manutenzione ordinaria, pertanto può fruire di questo incentivo.

In particolare, possono fruire della detrazione tutte  tutte le spese necessarie a sostenere l’intervento di installazione dei pannelli solari. Questo significa che non è solo il costo dell’impianto a rientrarvi, ma anche le spese di installazione, manodopera, progettazione, perizie, sopralluoghi, iva e imposta di bollo.

Anche in questo è previsto un massimale di spesa per cui è possibile richiedere la detrazione che è di 96000 euro per unità immobiliare. Anche per il bonus Casa inoltre vale la possibilità di usufruire dello sconto in fattura anziché aspettare 10 anni per recuperare la cifra che hai investito.

Infine, la scadenza prevista per il bonus ristrutturazione è il 31 dicembre 2024 rendendolo di fatto una delle agevolazioni fotovoltaico 2023 che sarà sicuramente in essere il prossimo anno.

Tutte le agevolazioni fotovoltaico 2023 per le imprese

Non solo persone fisiche, ma anche imprese (PMI) possono fruire di alcuni incentivi per l’installazione di impianti fotovoltaici. D’altronde sono proprio le imprese a farsi carico della maggior parte dei consumi di elettricità e quindi dei maggiori costi delle bollette oltre che purtroppo, della maggior quantità di emissioni di CO2. Incentivare le imprese ad installare gli impianti fotovoltaici quindi è a dir poco strategico per lo stato italiano visto che, a bene vedere, ne trarrebbe vantaggio anche la loro competitività sui mercati internazionali.

In sostanza le principali agevolazioni fotovoltaico 2023 per le imprese sono le seguenti:

  • Nuova Sabatini;
  • Decreto FER 1;
  • Credito d’imposta al 6%.

Ricordiamo inoltre che il nuovo governo appena insediatosi potrebbe sempre proporre modifiche a queste agevolazioni o addirittura introdurne altre. Ma passiamo adesso ad esaminare queste agevolazioni fotovoltaico 2023 per le imprese.

1. Nuova Sabatini

Il provvedimento denominato “Nuova Sabatini”serve per garantire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese. Il credito ottenuto tramite questa legge deve però deve essere utilizzato per scopi ben precisi come l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.

Ci preme subito specificare che al momento non è prevista una proroga di questo incentivo fotovoltaico aziende 2023. Anzi al momento non c’è nessuna dichiarazioni di intenti del governo che lascia intendere che questa agevolazione fotovoltaico aziende rimanga in vigore anche nel 2023. Tuttavia puoi ancora usufruire di questa possibilità fino a fine anno. Perciò ne parliamo brevemente qui di seguito.

La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato la scadenza di questa agevolazione al 31 dicembre 2022. La stessa Legge ha però stabilito che:

  • Il finanziamento per le PMI sarà sempre ripartito in sei quote
  • la possibilità di versamento dell’intera somma dei prestiti è estesa a qualsiasi cifra compresa tra i 20 mila e i 4 milioni di euro
  • Il finanziamento dovrà comunque avere una durata non superiore a 5 anni:
  • possono beneficiare di questa agevolazione tutti i settori produttivi tranne le attività finanziarie e assicurative o le attività connesse all’esportazione.

3. Incentivi fotovoltaico aziende 2023: Credito d’imposta al 6%

Questa agevolazione fotovoltaico 2023 rivolta alle aziende raccoglie l’eredità delle precedenti visto che è in vigore oramai da diverso tempo. E’ corretto affermare che raccoglie l’eredità delle precedenti in quanto viene puntualmente modificato e/o potenziato quando si avvicina alla sua scadenza. La Legge Bilancio del 2022 ha infatti ridotto il precedente credito d’imposta al 10% al 6% portando il suo massimale di spesa a 2 milioni di euro.

Il credito d’imposta così ottenuto sarà valido fino al 30/06/2023 a patto che al 31/12/2022 tu abbia versato un acconto di almeno il 20% della spesa totale da sostenere.

Potranno usufruire di questa opzione tutte le aziende con modalità diverse a seconda del fatturato della stessa azienda:

  • le aziende con un fatturato annuo superiore ai 5 milioni di euro, invece, riceveranno una compensazione ripartita in 3 quote annuali di pari importo, a partire dall’anno di entrata in funzione dell’impianto fotovoltaico.
  • aziende con un fatturato annuo inferiore a 5 milioni di euro hanno diritto a un’unica quota annuale di compensazione;

Cosa c’entrano le agevolazioni fotovoltaico 2023 con le comunità energetiche?

Come abbiamo avuto modo di anticipare, una comunità energetica rinnovabile è sostanzialmente un’associazione di cui possono far parte sia cittadini privati, che imprese o attività commerciali, ma anche enti locali. Lo scopo di quest’associazione è quello di dotarsi di infrastrutture per la produzione di energia da fonti rinnovabili e di condividere l’energia prodotta da questi impianti fra i membri dell’associazione.

La condivisione di questa energia ha lo scopo di far risparmiare coloro che partecipano a questa produzione e condivisione di energia. Le C.E.R. servono dunque a favorire la gestione congiunta dell’energia prodotta da fonti rinnovabili, lo sviluppo sostenibile e ridurre la dipendenza energetica dal sistema elettrico nazionale.

Tuttavia, per poter condividere l’energia, è necessario produrla. E come si può produrre questa energia? Semplice: tramite gli impianti fotovoltaici. Ne consegue che di fatto, le agevolazioni fotovoltaico 2023 e le semplificazioni per la loro installazione, incentivano indirettamente anche la nascita delle comunità energetiche.

Ma non solo, devi sapere che i bonus fotovoltaico 2023 di cui abbiamo parlato fino a questo momento sono cumulabili con gli incentivi per le comunità energetiche. Questo significa che non solo potrai ottenere un forte sconto sul tuo nuovo impianto fotovoltaico ma potrai risparmiare, con la sua installazione, sulle bollette. Inoltre, entrare a far parte di una C.E.R. ti permetterà di accedere alla tariffa incentivante per il consumo di quella parte di energia che preleverai comunque dalla rete elettrica nazionale! Non è un vantaggio solo, ma bensì un triplo vantaggio.

Valore energia la scelta giusta quando si parla di riqualificazione energetica

Se vuoi usufruire delle agevolazioni fotovoltaico 2023 il nostro consiglio è quello di affidarti a dei professionisti come noi per essere certo di ottenerlo. La nostra squadra di tecnici ed il nostro personale amministrativo, grazie all’esperienza ed al know-how accumulato in anni sul campo, sono diventati dei veri esperti in materia di detrazioni fiscali e credito d’imposta.

Affidarsi a Valore Comunity significa infatti fruire della detrazioni fiscali per l’installazione di un impianto fotovoltaico e di far parte della nostra Comunità energetica.

Compila il form con i tuoi dati per ricevere più informazioni!

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Apri la chat
Hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?